La Pinella

la pinella

Street Art: Banksy e la sua “Dismaland”

E’ il maggior esponente della street art, è inglese e negli anni ha sempre saputo far parlare di sé pur restando avvolto da un alone di mistero. Stiamo parlando di Banksy che con le sue opere a sfondo satirico riguardanti politica e cultura, ha stregato il mondo intero a colpi di stencil, che ne fanno il suo marchio di fabbrica.

Come ogni artista che si rispetti, Banksy è riuscito a stupire ancora una volta. Il 22 agosto scorso a Weston-super-Mare, una località costiera del Sommerset, in Gran Bretagna, ha aperto “Dismaland” un parco divertimenti “alternativo” e molto lugubre.

Ovviamente il nome Dismaland (dal termine “dismay” che vuol dire sgomento, sconcerto) “fa il verso” al più celebre dei parchi divertimenti: Disneyland.

Qui però i colori sono dark, cupi e anche i castelli delle favole più celebri, vengono ritratti come edifici in rovina. I riferimenti alla società, alla politica attuale sono tantissimi affiancati ai personaggi Disney in una versione, ovviamente, rivisitata. Cenerentola è vittima di un incidente a bordo della sua carrozza ed è circondata da paparazzi ricordando chiaramente Lady Diana, la statua della Sirenetta è distorta e persino gli addetti al grande parco sono tutt’altro che sorridenti.

All’interno del parco è possibile ammirare diverse opere di Banksy ma anche di decine di altri artisti mondiali contemporanei. Il parco sarà aperto fino al 27 settembre e l’ingresso costa solamente tre sterline. Le prenotazioni online stanno riscuotendo un enorme successo e anche le code per chi si reca direttamente sul posto sono molto lunghe.

banksy-dismaland-damien-hirst-espo-jimmy-cauty-lush-01
dismaland-park
Banksy-1-990x662
banksys-dismaland
dismaland-di-banksy-10-701495
ss-150820-dismaland-mn-06.nbcnews-ux-1024-900.900x600

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0
9 Discussions on
“Street Art: Banksy e la sua “Dismaland””

Leave A Comment

Your email address will not be published.


*