Wellness

Acido Ialuronico: elisir di eterna giovinezza
Parte 1

Loretta Miccoli

Medico Chirurgo specialista in dermatologia e venereologia.

“Acido ialuronico, elisir di eterna giovinezza.” Così dicono le milioni di donne che lo usano per trattare rughe e segni del tempo sulla pelle matura, ritenendo i risultati ottenuti più che soddisfacenti. E se in dermatologia è ormai esplosa la mania dei fillers labbra, da non sottovalutare sono gli altri utilizzi: viso, articolazioni, smagliature, cicatrici, nessuno è escluso dal prodigioso effetto dato da questo potente cementante naturale. In questo articolo facciamo un po’ di chiarezza…cos’è e come si usa, quando usarlo e in quali trattamenti trovarlo. 

Cos’è e a cosa serve

Sostanza prodotta naturalmente dal nostro organismo, l’acido ialuronico è un componente fondamentale del derma che dona alla pelle la resistenza e il mantenimento che la caratterizzano.

Questo glicosamminoglicano non solforato possiede un’elevata polarità che gli garantisce una completa solubilità in acqua. 

A causa della sua scarsa compatibilità con i tessuti idrofobici, in ambito cosmetico viene impiegato sotto forma di Sodio Ialuronato, convertito in forma salina con pH adattato per l’idrosolubilità. Grazie a queste importanti caratteristiche, l’acido ialuronico viene considerato un cementante naturale poiché conferisce alla pelle un’idratazione costante e completa. 

  •  Nutre intensamente la cute, rendendola morbida e liscia
  • Ripristina l’equilibrio cutaneo
  • Rende la pelle più elastica
  • Contrasta e previene la secchezza cutanea
  • Previene l’invecchiamento cutaneo. 

E’ dunque un prezioso elemento anti-aging, utilizzato in cosmesi per il trattamento di rughe, segni d’espressione ed inestetismi cutanei. Ma è altresì apprezzato in ambito medico per la sua efficacia su articolazioni, smagliature e cicatrici, che attenua e cura. 

Trattandosi di una sostanza naturale prodotta dal nostro organismo, la sua produzione è destinata ad esaurirsi con il passare del tempo. A partire dai 30 anni si assiste ad una graduale diminuzione delle scorte di acido ialuronico, motivo principale della comparsa delle prime rughe e della perdita di tono cutaneo.

I benefici

I benefici di questo acido sono molteplici, riguardano tutto il corpo con particolare attenzione al viso e alle articolazioni. Più nello specifico, l’acido ialuronico è: 

Protettivo, poiché protegge il derma da infiammazioni e batteri; Idratante, in quanto costituisce una barriera cutanea che mantiene l’idratazione costante; Distensivo, assicura elasticità ai tessuti; Cicatrizzante; Anti-infiammatorio. La sua naturalezza lo rende completamente tollerabile dalla pelle sotto forma di cosmetici, compresse e fillers. Non crea fastidi, viene riassorbito dall’organismo ed è totalmente sicuro, salvo specifiche condizioni di cui parleremo più avanti.

Acido ialuronico: tutti gli utilizzi

Come usare l’acido ialuronico? La risposta può essere fornita solo partendo dalla base, conoscendo tutti gli impieghi di questo speciale acido molto simile all’acido glicolico. 

Viene utilizzato infatti in campo medico e cosmetico, ritenuto un trattamento infallibile poiché: 

Riduce e spiana rughe e segni d’espressione, colmando anche le zampe di gallina; Cura piccole cicatrici; Rende le labbra più carnose; Rimpolpa gli zigomi; Rimodella il volto. 

Nell’articolo della prossima settimana, entreremo nello specifico di tutti gli utilizzi dell’acido ialuronico, per ciascuna parte del viso e del corpo. Vi aspetto, buona giornata!

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Lascia un commento