Il tatuaggio da simbolo di una cultura underground è diventato, negli anni, un simbolo d’espressione e una vera e propria forma d’arte impressa sulla propria pelle.
Al giorno d’oggi, l’arte del tatuaggio è diventato sì un trend ma c’è anche chi ne ha fatto un vero e proprio stile di vita raccontando, sulla propria pelle, emozioni, sensazioni e passioni.

shutterstock_296087999

Molte persone scelgono dei tatuaggi più “immediati” fissando sulla loro pelle i nomi dei figli, della mamma o della fidanzata. Altri, invece, si affidano a tecniche e stili precisi. A proposito di stili, i più famosi sono quelli Old School che hanno come soggetti principali ancore, cuori, pin up; ci sono poi i tatuaggi realistici, veri e propri ritratti di familiari o di personaggi a cui ci si ispira. Infine il cosiddetto tribale che è forse uno degli stili più amati e si rifà alle culture delle Isole del Pacifico.

Ogni tatuatore ha un percorso preciso e uno stile che predilige agli altri, i lavori di questi artisti sono visibili sul web e su riviste specializzate e, grazie a Convention dedicate al tatuaggio (che toccano anche il nostro Paese) è possibile prenotare una seduta con gli artisti più famosi.
Anche la tv ha lasciato diverso spazio alla passione per questa forma d’arte come, ad esempio, Miami Ink, L.A. Ink fino al nostrano Milano City Tattoo.
Nella Pinella crew ci sono i tatuati e i non tatuati… voi a quale “gruppo” appartenete Pinelle e pinelli?? 😀

shutterstock_296379368
shutterstock_296814179
shutterstock_296814230

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Questo articolo ha 28 commenti.

  1. avatar

    Ciao Ale,
    anche io sono una pinella non tatuata… mi piacciono i tatuaggi sulla pelle altrui (anche se dipende dalla persona e dal disegno) e apprezzo se sono fatti con un significato particolare ma io sono troppo volubile sul look e so che non oserei mai 😉

    Ho visto la foto dei tuoi nuovi buchi al lobo… BELLISSIMI, ti stanno da dio! Ecco, un forellino in più alle orecchie si, potrei farlo e talvolta ci ho anche pensato. Magari lo farò a settembre per festeggiare i miei quarant’anni!
    Pensa che i due buchi classici ai lobi li feci a trent’anni su spinta della mia migliore amica (ero troppo fifona per andarci da sola) ma non me ne sono mai pentita, da allora adoro gli orecchini!!!

  2. avatar

    Cara Ale,
    io non sono tatuata…però sulla palpebre ho tatuato un impercettibile eye-liner …così la mattina sono già pronta!!!
    Bacio grande

    1. avatar

      E’ un po’ la paura che ho sentito da molte persone melissa… e forse anche un po’ la mia! 😉 Un bacione grande

  3. avatar

    Ciao Ale,io appartengo al gruppo delle Pinelle tatuate. ..ho 4 piccoli tatuaggi:un tribale sulla caviglia,la mia iniziale in cinese sulla spalla (ė stato il primo che ho fatto),due cuori uno dentro l’altro sul collo che simboleggiano madre e figlio e l’ultimo una scritta all’interno del polso dedicata ai miei bimbi (frase tratta dalla canzone di Battiato ‘la cura ‘)….Personalmente mi piacciono i tatuaggi neri e non molto vistosi ?.
    Un bacione

    1. avatar

      Mi hai fatto venire in mente una dedica fatta ai miei figli proprio sulla stessa canzone che hai citato tu di Battiato… <3 noi mamme... Un bacione veronica!

  4. avatar

    il due di picche tatuato ”come la farfalla di belen” sarebbe proprio un bel tatuaggio da Pinella doc… <3 il tuo nome invece ''Alessia Marcuzzi'' sarebbe proprio il massimo sulla mia pelle 🙂

      1. avatar

        anche un tuo ritratto non sarebbe mica male… non ho tatuaggi ma se per caso lo farei credo proprio che nessuna icona potrebbe sostituirti 🙂 ..p.s… purtroppo sei già la mia pazzia <3

Lascia un commento

The tattoo, from a symbol of underground culture, has become, over the years, a symbol of expression and a true art form imprinted on your skin.
Nowadays, the tattoo is definitely trendy but there are those who have made it a veritable lifestyle, expressing, on their very own skin, their emotions, sensations and passions.

shutterstock_296087999

Many people choose more “unambiguous” tattoos, with the names of their children, mom or girlfriend. Others, instead, go for more specific styles and techniques. Speaking of styles, the most famous are the Old School ones mainly featuring anchors, hearts and pin-ups; then there are realistic tattoos, life-like portraits of family members or inspirational figures. Lastly, there is tribal style, which is perhaps one of the most popular and draws on the cultures of the Pacific islands.

All tattoo artists have their own favourite method and style, and their work can be seen on the internet and in specialist magazines. Thanks to tattoo conventions (which also touch on Italy) it is possible to book a session with the most famous artists. Even TV has given over a lot of airtime to this form of art like, for example Miami Ink, L.A. Ink right down to our own Milano City Tattoo.
In the Pinella crew there are both tattoed and non-tattoed… which “group” do you belong to Pinelle and pinelli?? 😀


shutterstock_296379368
shutterstock_296814179
shutterstock_296814230

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Lascia un commento