#IoRestoACasa

VideoCall Party!

Le App migliori per tutti i tipi di videochiamata

Care Pinelle e Cari Pinelli,

Sicuramente in questo periodo vi sarà capitato di partecipare ad una videochiamata. Per fortuna la tecnologia sembra essere venuta in nostro soccorso, impedendoci di non perderci di vista e creando diverse app per le videocall. Ne esistono tantissime: Zoom per lavorare, Houseparty per gli aperitivi con gli amici, ma qual è meglio utilizzare?

Ecco una breve guida sulle app più consigliate in questo momento.

Zoom

Per le aziende e per il lavoro Zoom sembra essere l’app perfetta. Lo streaming è ottimo, funziona su tutti i sistemi operativi e ha un limite di 100 utenti. L’unica pecca è che nella sua versione gratuita, nelle videoconferenze di gruppo, ha un limite di 40 minuti. Questo problema può essere superato acquistando la versione Premium (che ha un costo di 15 dollari) o ricreando la chat una volta che si è arrivati al tempo massimo.

Houseparty

Houseparty è un vero e proprio social: si possono aggiungere gli amici (da Facebook o dai propri contatti), si vede chi è online e si può videochattare con chi si preferisce. Per prima cosa, aggiungete i vostri amici e create la vostra “stanza”. In ogni stanza possono esserci massimo 8 persone, ma si può prendere parte a molte altre chat cambiando stanze!

L’app ha numerose funzionalità e giochi per divertirsi insieme. Un esempio? Sì può giocare a Trivial, si può disegnare sullo schermo, e giocare ad indovinare la parola che abbiamo “scritta” in fronte. Ottima per chi vuole svagarsi in compagnia!

Google Hangout

Da Google arriva Hangout Chat e Hangout Meet, disponibili sia sul computer che sul telefono. Sono stati sviluppati per aziende e professionisti e in questo periodo sono utilizzati dalle scuole. Il primo è una semplice chat con funzionalità elevate: consente di condividere documenti, foto e molto altro. Il secondo una vera e propria app di videoconferenze, semplice e veloce, basta infatti creare la chat e poi condividerla con gli altri partecipanti. Ha la possibilità di condividere il proprio schermo e quindi è molto utile per le lezioni online, anche considerando il limite di 250 utenti.

Instagram, Whatsapp e Messenger di Facebook

Non bisogna dimenticarsi dei soliti social. Infatti sia Instagram che Messenger che Whatsapp consentono di creare delle videochiamate di gruppo. Whatsapp e Instagram hanno un limite di 4 utenti alla volta, mentre con Facebook si può arrivare fino a 6. Di sicuro sono i metodi più semplici per creare delle videochiamate, dato che sono i social più utilizzati. 

Piccola chicca: consentono di sfruttare diversi filtri per apparire più buffi… O per garantirci un trucco da red carpet anche se non abbiamo un filo di make up!!!

E voi quale app utilizzare per videochiamare i vostri amici?

Tanti Baci!!

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Lascia un commento