La Pinella

la pinella

Abiti da sposa e vestiti da favola: sentirsi principesse per un giorno

Non mi sono mai sposata, pur avendo due figli, e non ho mai avuto veramente questo desiderio così radicato dentro di me, sebbene io riconosca il matrimonio come un sacramento e un passo importante per l’unione di due persone intenzionate a costruire una famiglia.

Quando ero piccolina non ho mai sognato l’abito bianco come tutte le mie amiche, né il Principe Azzurro di Cenerentola, come tante altre. Io mi sentivo più come Lady Oscar, paladina della giustizia e molto poco femmina. 🙂 E’ per questo che non mi é mai capitato di entrare in un atelier e di provare il fatidico abito (se non per fiction o nelle pubblicità!). Con la mia amica Marella però é stato uno spasso, ci siamo divertite tantissimo e ci sentivamo molto “Sex and the city”!

Marella si é sposata tre anni fa, ci conosciamo da quando avevamo 9 anni, ed essendo amiche del cuore, mi ha chiesto di farle da testimone (insieme a Francesca e Marta, sue amiche da sempre). Così ho deciso che il mio regalo per lei sarebbe stato proprio lui: l’abito! Siamo andate a Londra perché c’era una riduzione del 70% sui favolosi abiti di Vera Wang (quello di Carrie per intenderci), ne ha provati a decine, ma niente! Su e giù per l’Italia, avrò visionato 400 abiti, fino allo sfinimento. Alla fine l’ha trovato a Napoli, bianco e azzurro, con delle margherite ricamate, ed era bellissima. E’ stato un matrimonio meraviglioso, e quasi quasi é venuta voglia anche a me… Ahahahah!

Poco tempo fa ho incontrato Giada Curti, una giovane stilista che disegna abiti da sposa eleganti, romantici, raffinati, una stilista che sin da bambina si e’ trovata immersa nel mondo della moda grazie all’atelier di famiglia, dove ha appreso l’arte del ricamo e del taglio sartoriale. Dopo il matrimonio con Antonio Curti, Giada e’ entrata ufficialmente nel mondo degli abiti da sposa, creando pezzi destinati non solo al mercato italiano, ma anche a quello estero. Nel 2010 tra l’altro, e’ entrata come stilista in Alta Roma, passando come unica donna dopo tanti anni…..!!!
Ho avuto il piacere di indossare alcune delle sue favolose creazioni nell’atelier di Roma, ed é stato come indossare i panni di una principessa. Il mese di maggio é un po’ quello dei matrimoni, così ho pensato di darvi qualche spunto e qualche idea se siete ancora un po’ confuse, o se dovete aiutare un’amica indecisa. Oltre a qualche abito da sposa, non ho resistito, e ho fatto delle foto agli abiti da sera creati da Giada… che favolaaaaaaa! Che ne pensate?

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0
220 Discussions on
“Abiti da sposa e vestiti da favola: sentirsi principesse per un giorno”
  • Ciao Ale,posso fare la guastafeste??l’abito di Carrie è di Vivienne Westwood (quello scelto per le sue mancate nozze) non di Vera Wang..deformazione professionale da Avvocato con la passione del Wedding Planning..comunque sei bellissima con gli abiti da sposa!anche io adoravo Lady Oscar!

  • Ciao Elisa cara!!! Ti ringrazio tantissimo per avermi scritto e per le bellissime parole….grazie davvero,di cuore,nn puoi immaginare quanto mi ha fatto piacere…
    In effetti sto attraversando un periodo davvero brutto in me c’e’ tanta,troppa solitudine e tanta sofferenza fisica e psicologica…….e’ dura,molto…
    Cmq,ti ricordi bene vivo a Bologna,che memoria che hai! Complimenti!! Ancora grazie,Elisa…..ti abbraccio forte….Buon fine settimana!!♥

Leave A Comment

Your email address will not be published.