Falconeri, passione del “Made in Italy”

Falconeri, passione del “Made in Italy”

Ciao pinelle del mio cuore, oggi continuo il viaggio con voi alla scoperta del mondo Falconeri. Vi porto con me nella fabbrica, dove vengono creati i capi. Si trova ad Avio, un piccolo comune, ma ricco di storia e prodotti tipici. Famosa zona di produzione di ottimi vini come Pinot grigio e Chardonnay e anche di squisiti formaggi. Insomma tanta ricchezza italiana in questo piccolo comune. E non poteva che essere qui la fabbrica Falconeri.

Ho visitato la fabbrica con tutto lo staff per capire come nasce e si sviluppa la collezione. Partiamo dall’ufficio stile, qui Giulia Sartini e PierAngelo Fenzi ed i loro collaboratori disegnano i capi, partono da ispirazioni prese anche in giro, da tessuti, colori e idee, poi pensano e disegnano i modelli, pronti per andare in laboratorio e diventare dei prototipi sui quali fare ulteriori modifiche.

Falconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La Fabbrica

Siamo poi passati al laboratorio di produzione, e lì mi si è aperto un mondo, macchine incredibili che, sapientemente programmate da mani esperte creano i capi di maglieria, ma non solo macchine, tantissime persone con amore e pazienza cuciono e rimagliano i pezzi per creare il prodotto finito. Tra l’altro molti sono giovani, e mi hanno spiegato che l’azienda fa molti corsi di formazione per poter inserire persone competenti nel loro ciclo di produzione.
Sono anche passata nel laboratorio del controllo qualità, dove tutto viene messo a dura prova… Fanno ogni tipo di trattamento per capire la resistenza del tessuto a lavaggio, usura, sfregamento e tutto quello che potrebbe succedere… Incredibile davvero.Falconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La FabbricaFalconeri - La Fabbrica

Voglio condividere con voi le foto del mio tour che è stato davvero emozionante. Spero di avervi trasmesso un pò della passione che ho respirato anch’io guardando dal vivo il lavoro di tante persone. E nell’osservarli ho percepito tutta la bellezza che esiste nel lavorare a qualcosa, farlo nascere, e poi sapere che lo useremo nella nostra vita di tutti i giorni. Il tutto rigorosamente Made in Italy. E questo mi riempie di orgoglio 🙂

Sul prossimo numero di Grazia, che esce giovedì, troverete altri dettagli su questa emozionante visita alla fabbrica di Falconeri e anche una mia intervista! Non perdetevela!

Buon weekend a tutti!

Falconeri - La Fabbrica Falconeri - La Fabbrica Falconeri - La Fabbrica

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Questo articolo ha 10 commenti.

  1. avatar

    BUONASERA IO MI CHIAMO ELENA E HO 35 ANNI DI ESPERIENZA DI MAGLIERIA: 4/5 ANNI FA HO CONOSCIUTO IL BRAND FALCONERI ENTRANDO IN UN NEGOZIO E’ HO COMPRATO IMMEDIATAMENTE 3 CAPI CHE HO ANCORA , PER PRENDERE SPUNTI: ESEGUITI BENISSIMO, CON PARTICOLARI CURATI. IL MERINOS EXTRAFINE LAVORATO IN FINEZZA 14 IN PUNTO STOFFA E MAGLIA UNITA : E’ GIA’ DA TRE ANNI CHE TROVO UN FALCONERI STANCO CLASSICO CON GLI STESSI COLORI, NON VIENE NEANCHE VOGLIA DI ENTRARE IN NEGOZIO. COSA E’ SUCCESSO……..

Lascia un commento

Chiudi il menu