#IoRestoACasa

Le cose positive che abbiamo costruito durante il lockdown e che dovremmo conservare

Care Pinelle e cari Pinelli, 

Questa fase due ci ha permesso di riprenderci libertà temporaneamente messe in stand by, senza dimenticare la sicurezza. Durante il particolare periodo della quarantena, ci siamo sfidati e messi in gioco per affrontare una situazione completamente inaspettata. In molti hanno sfruttato questo momento per dedicarsi ad attività che avrebbero voluto iniziare da tempo, altri hanno colto l’occasione per intraprendere nuove abitudini, altri ancora hanno provato a rivoluzionare la propria routine giornaliera. 

Ma è possibile, adesso che abbiamo quasi ripreso in mano la normalità, far coesistere queste novità con il nostro precedente stile di vita? 

Sarebbe bello provare a mantenere le cose positive che abbiamo fatto nostre in questo periodo, trasportandole nella nostra quotidianità. Ecco alcune di quelle che, secondo noi, non dovremmo più abbandonare…

La Lettura

Dopo ore passate davanti al pc e allo smartphone, è sorto quasi naturalmente il desiderio di tornare alla lettura. Leggere è un’attività preziosa, spesso messa in pericolo dai nostri orari di lavoro e dalle attrazioni social. In questi mesi, molti hanno riscoperto il piacere della lettura, grazie a emozionanti romanzi, saggi o libri d’arte che ci hanno riempito l’anima e fatto viaggiare con la mente. Cerchiamo di non perdere di nuovo questa essenziale ricchezza! Ritagliamoci dei momenti dedicati alla lettura, prima di andare a dormire, o in piccole pause durante la giornata…E’ importante!

La cura della persona

Meno make up e più beauty routine! Chi ha dedicato molte attenzioni alla salute della propria pelle avrà sicuramente goduto dei benefici di queste premure. Detersione e idratazione devono essere alla base dei nostri rituali di bellezza! I risultati sono evidenti, e prenderci cura di noi ci fa sentire meglio! Perchè rinunciare a queste coccole, se ci fanno stare bene?  Anche se i nostri ritmi sono tornati frenetici, è bene includere questi momenti nel nostro calendario quotidiano. 

Una Sana Alimentazione

E se i primi giorni di lockdown ci siamo aggrappati a junkfood, numerose statistiche hanno rivelato che con il passare del tempo molti italiani hanno prediletto una cucina casalinga mirata alla salute. In effetti, abbiamo avuto più tempo per stare in cucina, per scegliere con cura i piatti che avremmo voluto mangiare e per dedicarci al pasto con calma e lentezza. Fare attenzione alla nostra alimentazione è fondamentale per la nostra salute! Cerchiamo di continuare a seguire le stesse accortezze e nutriamoci con amore!

Esercizio Fisico

Centri sportivi chiusi e parchi inagibili… Eppure non ci siamo scoraggiati! Ci siamo reinventati per allenarci anche a casa, usando piccoli spazi e pochi ( o zero ) attrezzi, a prova che con la buona volontà tutto è possibile! E se siamo riusciti a fare un po’ di esercizio fisico in una situazione così complicata, niente potrà fermarci! La mattina, proviamo ad alzarci prima per fare un po’ di allenamento, o la sera, post lavoro, teniamoci allenati! L’attività fisica ci fa sentire meglio e ci permette di scaricare le tensioni accumulate durante il giorno.

L'Ordine

Abbiamo passato 24 ore su 24 nella nostra casa, vivendola intensamente. Abbiamo utilizzato tutti gli spazi a nostra disposizione e, di conseguenza, messo in disordine, riordinato, sporcato, pulito e così via… praticamente ogni giorno! Probabilmente, ci siamo resi conto delle cose che per noi sono essenziali e di quelle di cui, invece, possiamo fare a meno. Adesso che molte cose sono tornate alla normalità, proviamo a fare più attenzione allo spazio che ci circonda, rendendolo funzionale alle nostre vite, e non il contrario!

Hobby

Quanti di voi hanno approfittato di questo periodo per dedicarsi alle proprie passioni? Discipline artistiche, come la pittura o la musica, hanno trovato spazio nelle nostre case, portandoci soddisfazione e buon umore. Anche se siamo dei veri e propri principianti, nulla ci vieta di passare il nostro tempo libero dando sfogo al nostro talento artistico. Facciamo scorta di tutto quello di cui abbiamo bisogno per scatenare la nostra fantasia, così da non perdere l’input per cominciare!

Un pensiero a chi è distante

Le videocall sono state vitali, soprattutto per chi si è trovato a trascorrere questa situazione in completa solitudine. Quanti di voi hanno sentito l’esigenza di sentire persone che non vedevano da tempo? E’ stato bello avere del tempo in più per telefonare alle persone a cui vogliamo bene e sentire come stavano! Siamo rimasti uniti e ci siamo fatti forza a vicenda… continuiamo a farlo! E se vedersi concretamente rimane un po’ complicato, telefoniamo o scriviamo per portare all’altro i nostri pensieri!

La Beneficenza

In una situazione così delicata, abbiamo anche cercato di aiutare chi aveva più bisogno. Quando ne abbiamo le possibilità, ricordiamoci che il nostro contributo, anche minimo, può essere di grande aiuto. Si può sostenere con donazioni, ma si può anche fare del bene attivamente con azioni di volontariato.

Care Pinelle e cari Pinelli, ci sono sicuramente tantissime altre cose che siamo riusciti a volgere in positivo in questo periodo, e sarebbe bello farne tesoro per sempre! Le vostre quali sono state? Tanti baci!!

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Lascia un commento