Care Pinelle e Pinelli, oggi sono a Milano e qui è una giornata davvero uggiosa. Come tutti voi questa mattina mi sono svegliata con la notizia della morte di David Bowie.
Dopo qualche titubanza ho deciso di rimandare il post che era in programma per oggi, e di dedicare queste poche righe al mio ricordo del grande Duca Bianco.
Ho avuto l’onore di conoscerlo sul set de “Il mio West“. Era il 1998 e io mi sentivo come ipnotizzata davanti a lui. Stavo lavorando con uno dei più grandi musicisti rock di tutti i tempi… ed ero talmente emozionata che non riuscivo a guardarlo negli occhi. Non scorderò mai la sua voce, il suo modo di fare sempre gentile ed elegante. E’ stato davvero un’esperienza indimenticabile.

Tre anni fa a Londra non ho potuto fare a meno di andare a visitare la bellissima mostra su David Bowie al Victoria and Albert Museum. Ero con delle amiche, è stato un viaggio dentro le sue immagini, i suoi suoni la sua musica… ero emozionatissima… Per me aveva tutto un sapore diverso, l’averlo conosciuto aveva reso tutto ancora più unico e speciale… Lui era un vero artista. Uno di quelli che raramente hai la fortuna di incontrare.

Vorrei chiudere con una sua frase che porto sempre con me:
“Per me la musica è il colore. Non il dipinto. La mia musica mi permette di dipingere – me stesso” David Bowie

4_def-767x1024
il_mio_west
IMG_0349
mio_west_leonardo_pieraccioni_giovanni_veronesi_032_jpg_vqtr
S03
mio_west_leonardo_pieraccioni_giovanni_veronesi_006_jpg_xujz

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Questo articolo ha 15 commenti.

  1. avatar

    WE CAN BEAT THEM JUST FOR ONE DAY
    Poche parole solo un posto in fondo al cuore per me che amo la musica,la musica è guardare più lontano
    e perdersi in se stessi la luce quando nasce coglierne i riflessi,ci ha insegnato che si può essere eroi tutti anche solo per un giorno riposa in pace “DUCA BIANCO” Grazie Alessia

Lascia un commento

Dear Pinelle and Pinelli, today I’m in Milan and it’s a really dreary day. Like all of you, I woke up this morning to the news of David Bowie’s death.
After some hesitation, I decided to put off the post I had planned for today, and dedicate these few lines to my memories of the great Thin White Duke.
I had the honour of meeting him on the set of “Gunslinger’s Revenge“. It was 1998 and I felt mesmerised by his presence. I was working with one of the greatest rock musicians of all times… and I was so nervous I couldn’t even look him in the eye. I’ll never forget his voice, his friendly and elegant manner. It was really an unforgettable experience.

Three years ago in London I couldn’t miss the fabulous David Bowie exhibition at the Victoria and Albert Museum. I was with my friends, and it was a journey through his images, sounds and music… I was so excited… And having met him, made it a completely different experience, so unique and special… He was a real artist. One of those that you rarely get the chance to meet.

I’d like to sign off with one of his quotes I always remember:
“To me, music is colour. Not a painting. My music enables me to paint – myself” David Bowie

4_def-767x1024
il_mio_west
IMG_0349
mio_west_leonardo_pieraccioni_giovanni_veronesi_032_jpg_vqtr
S03
mio_west_leonardo_pieraccioni_giovanni_veronesi_006_jpg_xujz

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Lascia un commento