cioccolato_cover

Dopo San Valentino è inevitabile parlare di fiori, frasi d’amore, ma anche e soprattutto di cioccolato. Il cioccolato fondente… la mia passione. Ricco di proprietà benefiche per l’organismo. Addirittura, secondo alcuni studi, sarebbe in grado di allungare la vita!

Diciamo che almeno una volta al giorno mi concedo un quadratino di cioccolato fondente, o nel pomeriggio o subito dopo i pasti. Mi fa sentire subito meglio e appaga il mio bisogno di golosità. Ma il cioccolato mi fa pensare anche ad una serata romantica. Cosa c’è di meglio di vino e cioccolato fondente?

Se invece ve la cavate ai fornelli, una ricetta che conquisterà chiunque è il brasato al cioccolato fondente. Provate a immaginare la tenerezza della carne cotta lentamente, che quasi si sfalda e l’aroma del cacao che si appoggia sul sapore corposo del vino rosso. Una prelibatezza che mi ricorda Chocolat, un film bellissimo che racconta della forza seduttiva del cioccolato e della sua capacità di unire le persone. Uno di quei film che, appena finiti, ti fanno venire voglia di correre al supermercato!

chocolat

Il cioccolato mi fa sognare pensando al cinema, ma anche alla moda. È un ingrediente incredibilmente sexy (pensate che uno degli ultimi trend della fotografia è quello di riprendere giovani donne vestite solo di cioccolato!). Le sfumature cromatiche che lo contraddistinguono si ritrovano in moltissime collezioni… in particolare il Fashion Snoop per la stagione F/W 2016-17 (il servizio online che prevede quali saranno i colori più trend) ci dice che il Dark Chocolate sarà fra i dieci colori più usati.

Cinema, moda e poi non potevano mancare i viaggi… la mia grande passione. Cioccolato e Parigi, non è un binomio perfetto? Cosa c’è di meglio in una giornata fredda e grigia di una cioccolata calda. Se avete voglia di provarne uno davvero incredibile, andate in rue Saint Honoré, dove trovate Jean Paul Hevin. La migliore cioccolata calda della città.

Un’esperienza unica che si può fare a Parigi è senz’altro la visita al Musée Gourmand du Chocolat, un luogo che non ha eguali. Si tratta di un delizioso (letteralmente) museo interamente dedicato al cioccolato, alla sua incredibile storia, alle varietà e alle lavorazioni. Diviso in tre parti, esplora la ricchezza di questo ingrediente dalle origini ai giorni nostri. Ma la cosa più bella è che si può assistere a una piccola dimostrazione di come si produce il cioccolato… e assaggiarne un pezzo! Vale davvero la pena di andarci, soprattutto con i bambini!

Non solo a Parigi ma anche a Torino la produzione di questo ingrediente è un’arte secolare. Da Guido Gobino, a Peyrano, da Pfatisch a Baratti e Milano. E che dire del giovane Guido Castagna, che ha aperto la sua boutique “solo” nel 2002 e ha già conquistato l’olimpo degli chef cioccolatieri? Il suo segreto sta nella cura dei dettagli, nella ricerca delle tecniche di produzione più attente e naturali. Solo il tocco di un maestro appassionato può regalare perle di gusto così incredibili.

guido castagna

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Questo articolo ha 28 commenti.

  1. avatar

    Aleee ciao…tu disolito che marca di coccolato mangi? A me non mi piace il coccolato fondente preferisco quello al latte ?però sicuramente avrà meno propietà rispetto al fondente
    Ho visto che continui a prenderti o vestiti di Paolo ahahha ti stanno bene anche quelli !!
    Lo sai che comincio a sentire la mancanza tua in tv…ti prego torna il prima possibile ❤
    Un bacio grandee

  2. avatar

    Aleeeeeeeeee
    con me sfondi una porta aperta…
    non amo i dolci ma non so resistere al cioccolato fondente… x me una coccola… una vera terapia per l’umore!! ne sento la necessità. abbianato ad un buon bicchiere di rosso è il top!!!
    adoro quel film… il cioccolato e la magia che lo circondava!! vogliamo parlare poi di johnny depp???? cosa non farei per quell’uomo… ecco la mia serata ideale… caminetto, buon vino, cioccolato e johnny depp… ah ah ah meglio fermarci qui cosa dici? ah ah ah
    baciiiiiiiiiiiii di cioccolato!!

    1. avatar

      ahahahaha fermiamoci fermiamoci! si si una terapia Stefy,.. ti capisco! un bacio

  3. avatar

    il cioccolato che delizia …. ma ahimè non amo quello fondente anche se so che fa benissimo – proprio non mi piace.
    Il must per me è quello della kinder Ummmmmmmmm che bontà.

    Bellissimo il film chocolat ..

    Bacione
    Mel

    1. avatar

      Mel!! ci sono diverse gradazioni del fondente.. hai provato quella meno amaro di tutti? comunque capisco la passione kinder ! ahah un bacio

  4. avatar

    Ciao Ale!
    Ancora una volta siamo in sintonia !! Adoro anch’io il cioccolato fondente.. Non rinuncio mai al mio quadratino quotidiano o con il caffè dopo pranzo o verso le 17 ( ho la cioccolata in borsa e nell armadietto !!) da subito carica e sfatiamo il mito che fa ingrassare.. Assolutamente no !! Ovvio non una vagonata!! ?? L ho provato anche senza zucchero e non è per niente male e non è sgarbato come gusto.. Lo adoro con un filo di marzapane ma orma è molto difficile da trovare..
    Ti mando un grandissimo bacio e abbraccio
    ????

    1. avatar

      brava esatto, un pezzettino al giorno si può fare! un grande abbraccio anche a te Silvia <3

  5. avatar

    Finalmente Alessia qualcosa che piace anche a me,dopo il miele e lo zenzero,il cioccolato,anche io ogni giorno un pezzo di cioccolato devo mangiarlo,ma penso in tanti ti diranno così,perchè ti fa sentire bene e stimola molti sensi,poi questo post mi fa ricordare la Sacher che ho mangiato nel mio viaggio a Vienna,pensa che l’hotel in cui siamo andati si chiama proprio Hotel Sacher bellissimo ma non è stata casuale la scelta,il museo a Parigi l’ho visto molto interessante!!! grazie comunque per le dritte che dai con l’APP,e non ascoltare chi si lamenta che si paga non capisce che comunque hai dovuto pagare di tasca tua,poi chissà che cifra devono pagare ciaoooo!!!

    1. avatar

      conosco quell’hotel! eh si la sacher è il loro punto di forza ovviamente… buona!!!! grazie Alessandro, sono contenta che tu stia apprezzando i miei sforzi! un bacione 😉

Lascia un commento