Quando penso ai viaggi che ho fatto, la mia mente vola subito agli odori dei luoghi che ho visitato e ai sapori dei piatti che ho gustato. Viaggi e cibo… la mia passione!! Ogni buon viaggiatore infatti, sa bene che esiste un legame unico tra il piacere di viaggiare e la scoperta di nuovi cibi… credo sia un modo unico per assaporare appieno la cultura del paese che ci ospita.

Per questo oggi care Pinelle ho deciso di ritornare con la mente e con il gusto ad una delle città più belle al mondo, Parigi!

Capitale indiscussa dell’eleganza e dello stile, Parigi è anche la città dei buongustai di tutto il mondo… È impossibile girare per le strade senza farsi venire il languorino in bocca… profumo di burro, pain au chocolat e baguette che arriva dalle boulangerie mi fa impazzire! 🙂

In Francia come in Italia, la cucina è una cosa seria… Diventata famosa nel mondo per la “nouvelle cuisine”, non è un caso che dal 2010 la cucina francese faccia parte del Patrimonio dell’Umanità Unesco.
parigi_cover_en

Ma Parigi è anche una grande città multietnica, quindi è possibile trovare tanti tipi di cucina provenienti da ogni parte del mondo. Se volete però vivere la Ville Lumière in maniera autentica non potete non provare bistrot, brasserie, café e creperie!

Se vi trovate a Parigi, il modo migliore per iniziare la giornata, è consumare il petit dèjeuner, la tipica colazione francese a base di croissant o baguette con burro e marmellata, jus d’orange e caffè in uno dei caratteristici bistrot parigini.

Una delle mie tappe fisse è il Café de Flore, storico locale che nell’Ottocento e poi negli anni ’30 era ritrovo di letterari e romanzieri! Luogo di partenza ideale per perdersi tra le viette di Saint-Germain, quartiere bellissimo pieno di boutique e negozietti!
café de Flore

Per una colazione più leggera e light c’è invece il Café Pinson nell’Alto Marais, locale vegetariano dall’atmosfera giovane e accogliente… Qui il vero MUST è il succo energizzante detox, perfetto per una giornata intensa alla scoperta delle bellezze parigine!

12998172_632964010190548_2756542365344307766_o-2

Anche per il pranzo e la cena le scelte non mancano… Le brasserie sono come le nostre trattorie e offrono ottimo cibo a prezzi modici! Durante la mia passeggiata preferita al Mercato delle pulci di Saint-Ouen, pranzo sempre a Le Petit Navir, piccola trattoria francese. Pot-au-feu, terrines, cozze alla marinara…è veramente delizioso!

Per una cena romantica, Chez Julien è invece il posto perfetto! Questo piccolo bistrot chic si trova vicino alla Senna e la sua atmosfera ricorda la Belle Époque… e poi quella vista sulla chiesa di St-Gervais-et-St-Protais è impagabile 🙂
chetz juliene

Insomma Pinelle, Parigi è una città unica tutta da scoprire, che riempie gli occhi ma anche la pancia! Sulla mia app #LaPinella City potete trovare tanti suggerimenti e curiosità per il vostro viaggio culinario tutto parigino!

Bon appetit!!!

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Questo articolo ha 15 commenti.

  1. avatar

    Ciao Ale,
    l’ultima volta che sono stata a Parigi era il 2012. Città bellissima che mi lascia però sempre un pò di malinconia…Ero nel Marais, quartiere meraviglioso.
    Hai ragione quando dici che il cibo e lacucina per i francesi sono una cosa seria… non so se sai mai stata al mercato della domenca su B.de Richard Lenoir, arriva fino a Piazza della Bastiglia…uno spettacolo…basta solo vedere come compongono i banchi di pesca, frutta e verdura…ho fatto un video, perchè è una meraviglia.
    diciamo che la cucina francese in sè non mi piace moltissimo… a volte troppe salse, troppo elaborata…ma tutto ciò che è extra, è spettacolare…la baguette, i croissants, le pain au chocolat, pain raisin, ecc…les fromages…. diciamo che potrei sopravvivere con i croissants, baguette e fromage, coquilles saint jacque e ovviamente le bollicine….ahahahah
    un abbraccio

    1. avatar

      Sarettaaa!!!Eh sì, la cucina francese è molto ricca…io da buona italiana prediligo la cucina mediterranea, ma ogni tanto è bello provare sapori diversi, no? Un bacio grande ? ?

  2. avatar

    Il Café de Flore non è per tutti… Ci sono moltissimi Bistrot, meno “famosi” ma non meno caratteristici, ad esempio a Montmartre, e molto più economici 😉
    La prima tappa i perdibile è proprio questo quartiere: MONTMARTRE, prendetevi una giornata per visitare le viette e le boutique, per scattare una foto alla frutteria di ” Amelié “, per prendere il trenino che farà il giro panoramico passando dal Moulin Rouge a casa di Van Gogh per tornare a Place Du Tertre!
    AMO PARIGI, non so se lo avete notato 🙂

    1. avatar

      Hai ragione Claudia!Ci sono tantissimi luoghi bellissimi che vale assolutamente vedere!Montmartre poi è imperdibile, ha una delle viste più belle della città…❤️ Anch’io amo Parigi come te!! Un bacione ?

  3. avatar

    Aleeee certo che ti farò sapere se le è piaciuta la pochette!!! Parigi la trovo molto simile come cultura all’Italia ❤️Mi piace molto come citta però non l’ho trovata molto pulita…ora che ci penso mi viene in mente la mattina quando ci svegliavamo dai panifici usciva tantissima gente con le baguette sotto le ascelle
    Un bacio Alee
    Ieri mi sono scordato di dirti che ho finito scuolaaa…solo vacanze oraa!!

    1. avatar

      ahahaha!E’ l’usanza francese Alberto!! ? Bello finire la scuola vero? Dopo un anno sui libri ora ti meriti proprio delle belle vacanze!Divertiti! Un bacione ?

  4. avatar

    Thanks for sharing!!!

    Today I bring you an Interior design proposal…I’m sure it will inspire you to decorate your own spaces!!! 😉

  5. avatar

    ciao ale!!!!! La tua app lo scaricata già un mese fa, mi piace troppo ed è utilissima!!
    mi piacerebbe molto visitare parigi, avevo intenzione di andarci con il mio ragazzo per natale (lo so è presto ma è ancora solo un’idea hahaah)
    mi ispirano molto questi posti che hai elencato, spero di provarli!
    bacioni <3 <3

    1. avatar

      Ciao Manuuu!Parigi è bellissima in inverno!Con tutte quelle luci è davvero romantica, vi piacerà un sacco! Ottima idea ? Un bacione grande ? ?

Lascia un commento