La Pinella

la pinella

Brunch che passione

brunch_cover

Un must, sempre più di tendenza in tutte le grandi città sia in Europa che in America. Parola usata per la prima volta da Guy Beringer, uno scrittore inglese che definì il brunch la colazione ideale per la domenica mattina, dopo gli stravizi del sabato notte. L’unione di due parole e due momenti importanti della giornata: breakfast (colazione) e lunch (pranzo).
brunch_berimger

Sempre più di moda in Inghilterra, in America, in particolare New York e Los Angeles, ma anche un must ormai in Italia, soprattutto a Roma e Milano. Ma cos’è il brunch? Per me un modo speciale per vivere la domenica… in compagnia, all’aperto, insieme agli amici o ai parenti, gustando tutte le delizie della cucina sia italiana che internazionale. Dai croissant immancabili a Parigi, al bacon a Londra e poi succhi di frutta e torte salate, focacce, e così via..
Negli anni le abitudini sono cambiate.. adesso non inizia prima delle 14:00, soprattutto perché la domenica ci si sveglia tardi e si ha voglia di fare un pasto unico. Come lo definì Beringer, un momento “che ti mette di buon umore e spazza via le preoccupazioni e le ragnatele della settimana”.

Un momento che amo vivere insieme alle amiche, soprattutto perché abbiamo tanto tempo per parlare e raccontarci tutto quello che è accaduto durante la settimana. E lo facciamo in maniera rilassata, senza i soliti ritmi frenetici. E poi adoro stare all’aperto, in giardino, dove puoi mangiare, chiacchierare e sentire l’odore dei fiori. Moltissimi tra bar, ristoranti, hotel, sale da tè, organizzano il proprio Sunday Brunch, aggiungendo ingredienti locali e tradizionali.

Quando sono a Roma vado all’Hause Garten, un locale in zona Prati, immerso nel verde. Ha l’aria di un bistrot parigino, ma con un tocco underground del club berlinese. Adoro i loro bagel 🙂 . Quando invece sono a Milano e ho voglia di immergermi nel verde e di portare con me anche Mia allora vado sempre al 4Cento, una cascina del 400 rinnovata, perfetta anche per i bambini e per godere di un ottimo brunch in famiglia. Ma il brunch è anche un ottimo modo per scoprire luoghi e sapori quando siamo in viaggio, e assaporare tutte le bontà tipiche del posto in cui siamo.

brunch_hausgarten

Quando sono a Londra un vero rifugio dalla città è Petersham Nurseries e anche uno dei miei preferiti in assoluto. È una serra con un ristorante fantastico.. con i deliziosi dolci inglesi come muffin e brownies. Un luogo speciale, unico e ricco di energia. E poi non può mancare New York, dove il brunch è diventato ormai un appuntamento trendy, ed è sempre super abbondante: uova strapazzate e bacon, pancake, pane tostato con burro e cupcakes.. e da bere preferisco sempre cocktail leggeri come Bloody mary o Spritz.. Sulla Pinella city proprio cercando la parola brunch nelle varie città potete trovare tante soluzioni diverse… ho inserito tanti luoghi dove poter godere di brunch speciali.. Proprio perché per me è una passione, un’occasione unica per mangiare tante cose buone, ma soprattutto per divertirsi in compagnia.

FacebookTwitterGoogle+Pinterest6
18 Discussions on
“Brunch che passione”
  • Ciao Ale, anche io adoro il brunch della domenica. A Roma di posti belli e buoni per poter pranzare ce ne sono davvero molti. Io personalmente adoro andare da Oltre, all’interno del laghetto di Tor di Quinto. Immerso nel parco. E soprattutto durante queste belle domeniche primaverili di sole, si sta benissimo. I bambini si divertono tantissimo, sui gonfiabili,altalene ecc…
    Davvero bello il brunch domenicale, lontano da ogni pensiero di lavoro e, soprattutto, la cosa più bella, è quella di non avere orari.
    Sei grande! Baciiiii😘

  • Ciao Alessia figurati se litigo con Alberto da quello che vedo potrebbe essere mio figlio,ho voluto solo precisare, comunque ti ringrazio di avermi messo in lista sarà difficile che riesco a venire ma grazie mille,grazie per gli auguri abbiamo deciso il nome sarà Gioia come piaceva tanto a me,spero che prenda il nome che ho deciso e gli occhi verdi da me il resto dalla madre ahahah, chissà che brunch a Houston! un saluto da Madrid HOLA MARAVILLA

Leave A Comment

Your email address will not be published.