Oggi sono davvero felice di potervi segnalare questa iniziativa, speciale e importante!!!!!
Si tratta di Made in Carcere un’idea utile dal punto di vista sociale ed etico ma nello stesso tempo frutto di una ricerca stilistica ben precisa.  Tutti i prodotti marchiati Made in Carcere sono realizzati da donne ai margini della società: 20 detenute di Lecce e Trani, alle quali si vuole offrire un’opportunità di reinserimento nella società civile.
Il marchio nasce nasce nel 2007 con l’obiettivo di diffondere la cultura della “seconda opportunità” per le detenute e della “doppia vita” per i tessuti. I prodotti sono carinissimi… borse, accessori… originali, colorati e contraddistinti da ironia, semplicità e creatività  🙂
Trovate Made in carcere anche su facebook dove potrete ammirare le foto di borse, magliette, portachiavi e molti altri oggetti carinissimiii 🙂
C’è anche un “distributore di solidarietà”, un’idea bellissima!!!!! Si tratta di un innovativo distributore self-service per l’acquisto H24 di alcuni manufatti  Made in Carcere.

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Questo articolo ha 34 commenti.

  1. avatar

    Ciao Alessia! Bellissima iniziativa tutti hanno bisogno di una seconda opportunita’.I prodotti sono carini, ma la vera forza siamo noi donne sempre con una marcia in piu’.Bacioni ti seguo….
    PS.passa dal mio blog Angyluxurybijoux.blogspot.it

    1. avatar

      Noi donne siamo avanti anni luce cara Angela,e’ vero! Vado a vedere il tuo blog….baciiii

  2. avatar

    Indubbiamente una bella cosa offrire una 2° chance a chi è in carcere… e chi come me e mio fratello cerca di farsi conoscere con la propria azienda come deve fare? rubare e magari dal carcere mi farò conoscere per quello che valgo? ho studiato e lavorato contemporaneamente per pagarmi l’università, ho messo via tutti i miei risparmi e li sto investendo nella mia azienda e ancora non basta.
    Italia, il paese che non è in grado di ascoltare le idee dei giovani ma che da voce a gente che ruba e vive da delinquente!

    1. avatar

      Alberto questa iniziativa l’ho postata sul mio link” sociale”,proprio perche’ e’ un posto dove dedico la mia attenzione ad iniziative rivolte in qualche modo alla riabilitazione. So che e’ dura per un giovane oggi,ho tanti amici che non lavorano nel mio campo e so di che cosa parli. L’importante e’ crederci sempre e non smettere di sognare

    2. avatar

      Sono pienamente d’accordo con Alberto !! E penso pure che i detenuti stanno messi meglio di noi, mangiano bevono e dormono a spese di cittadini ONESTI, che invece non dormono la notte perche’ non sanno come pagare le tasse e dar da mangiare ai figli !!!

  3. avatar

    Ciao Ale!! Amo il tuo blog e la tua forza di sempre aiutare il prossimo.
    Un grande bacio. Se hai tempo mi fai una visita? 🙂

Lascia un commento