Oggi voglio parlarvi  di un capo che è anche un po’ un mito della moda: il Loden.

La parola Loden (che significa letteralmente “tessuto grezzo”) si riferisce ad un tessuto di lana tipico del Tirolo, caldo e morbido, ma anche  molto resistente e duraturo.
La storia di questo capo è davvero antica, infatti questo tessuto, che nasce addirittura come “panno per i contadini”, diventa solo alla fine dell’800 un vero oggetto di moda.

Oggi vive una nuova giovinezza grazie a LodenTal, il brand di Andrea Provvidenza (un mio caro amico) che, unendo tessuti antichissimi a colori davvero cool, ha rivisitato il Loden, un capo senza tempo. I tagli e le forme sono nuovi, un solo tessuto (l’originale della fabbrica austriaca Leichtfried) con pesi diversi, un unico modello declinato in molti colori.

Care Pinelle e Pinelli, che ne pensate di questo double look elegante/sportivo? Il LodenTal è lo stesso (eccetto il colore), ma ho pensato di proporvi due abbinamenti completamente diversi, proprio per farvi capire come si possa adattare a tutte le situazioni. Baci!

Primo look
LodenTal rosa
– Borsa: Sergio Rossi
– T-shirt: Topshop
– Pantaloni: Stella McCartney
– Scarpe: Casadei

Secondo look
LodenTal verde
– Jeans: Dondup
– Camicia: Equipment
– Scarpe: Converse
– Borsa: L’Aura

FacebookTwitterGoogle+Pinterest0

Questo articolo ha 100 commenti.

  1. avatar

    Buon Anno Aleeeeeeeeeee!!!! ti auguro un 2013 carico di belle cose…
    il look verde vince…è un bellissima tonalità e ti dona molto….poi come lo hai abbinato tu è perfetto! 🙂

    EVVIVA IL BIFIDUS ALLORAA AH AH AH!!!!

  2. avatar

    mi piace un sacco quello verde…!!!
    e tu con il cappotto verde sembri una ragazzina che va a scuola!!!!se troppo simpatica…mi piace troppo seguirti e leggere i tuoi post!!!
    bacio!!

  3. avatar

    Anche a me piace piu’ il loden verde è davvero un bel punto di colore……….poi deve fare un caldone!!!!!
    Ale ma che bello che ci racconti anche un po’ di storia della moda……..moltoooooooooo interessante!!!!!!!!!
    Kiss kiss

  4. avatar

    Non mi convincono molto…anche se a te stanno bene 🙂

Lascia un commento